5 Curiosità su Dr. Dre

di Redazione
 
dr dre 5 curiosita

È nato in uno dei posti più pericolosi degli USA. Ha fatto parte del gruppo simbolo del gangsta rap. Ha scoperto artisti come Snoop Dogg ed Eminem. Rapper, beatmaker, produttore: senza Dr. Dre la musica non sarebbe la stessa.

I nomi: dal basket al beat

Nasce a Compton, California, nel 1965. Per l’anagrafe è Andre Romelle Young, un afroamericano concepito da una ragazza di 15 anni in una delle città più pericolose d’America. Per la musica mondiale sarà Dr. Dre, nome d’arte derivante da quello del suo giocatore di basket preferito, Dr. J, e il suo nome di battesimo Andre.

Agli albori della scena rap della West Coast, Dre ha 16 anni e lavora come dj nei locali di Los Angeles. Chi lo conosce in quel periodo non sa che sta ascoltando quello che diventerà uno dei più importanti beatmaker di sempre, soprannominato non a caso Beat King.

FBI, geni del marketing

Nel 1986 Dre e Eazy-E fondano gli N.W.A (acronimo di Niggaz With Attitudes), uno dei gruppi più influenti del gangsta rap: canzoni che parlano di criminalità e violenza, storie di strada e droga, non senza un pizzico di esplicita misoginia.

La crew (di cui faranno parte anche MC Ren, Ice Cube e DJ Yella) attira l’attenzione del pubblico già dal primo album, Straight Outta Compton: una discesa nell’inferno del ghetto che dà voce alla rabbia degli emarginati.

Fuck tha Police, forse il loro pezzo più noto, troverà subito migliaia di ascoltatori. Tra questi uno dei direttori dell’FBI, Milt Ahlerich, che scrisse una lettera alla casa discografica del gruppo (la Ruthless Records) per esprimere il proprio disappunto nei confronti delle parole controverse contenute nel brano: senza immaginare che, così facendo, stava facendo la migliore pubblicità possibile ai rapper.

From West Coast with love

La storia degli N.W.A non è tutta rosa e fiori. Nell’89 infatti ci sarà l’abbandono di Ice Cube, che accusa Eazy-E e il manager Jerry Heller di sottrarre ingiustamente gran parte dei guadagni del gruppo.

Pochi anni dopo, quasi per lo stesso motivo, anche Dr. Dre deciderà di uscire. Il risultato è una serie di dissing tra Dre ed Eazy-E che hanno fatto la storia della West Coast.

Nel suo primo album da solista, The Chronic, Dre attacca l’amico, ironizzando sulla sua continua ricerca di soldi. Eazy non è da meno: quando esce It’s On (Dr. Dre) 187um Killa, mostra alcune foto di Dre truccato e con vestiti raffinati, insomma non proprio il classico stile da ghetto.

Ma nel ’95 i due si riappacificheranno, pensando addirittura di riprendere il progetto degli N.W.A. Rimarrà soltanto un’idea, stroncata dalla morte di Eazy-E per HIV. A distanza di anni, Dre lo considera il suo primo vero migliore amico.

Ciao, mi chiamo…

Nonostante molti brani indimenticabili, Dr. Dre è ricordato soprattutto per la sua attività di producer che lo ha portato a collaborare con rapper come TupacSnoop DoggEminem50 CentThe GameBusta Rhymes.

In diverse occasioni Dr. Dre ha avuto il merito della “scoperta”, ossia di intuire il potenziale di un artista prima degli altri, aiutandolo a raggiungere la fama. Il caso più clamoroso è proprio quello di Eminem, a cui Dre ha prodotto The Slim Shady LP.

La storia è ormai leggenda. I due sono in studio, Dre sta facendo sentire ad Eminem qualche traccia. Una di queste è un beat ottenuto da un sample tratto da I Got The…, un pezzo di Labi Siffre di vent’anni prima. Dopo pochi minuti, Eminem inizia a cantare quello che diventerà il suo singolo di svolta, My Name Is.

Dr. Dre al cinema

Nel 2015 Straight Outta Compton diventa un film, diretto da Felix Gary Gray e che vede tra i produttori anche gli stessi Dr. Dre e Ice Cube. Racconta la storia dei 5 ragazzi che reagiscono con l’hip hop agli abusi delle autorità di Compton.

Dre ha deciso di registrare un album ispirato al film e dunque alla sua storia: Compton, uscito il 7 agosto 2015 in esclusiva su iTunes e su Apple Music.

di Redazione