0888072230668
 
LP
0888072230668

Daddy's Home Vinile Bronze - Esclusiva Discoteca Laziale

st. vincent
 
prenotabile
Data uscita: 14/05/2021
€ 28,30 € 27,45
 
Approfondimento

Daddys Home è una raccolta di storie sul sentirsi a terra in giro per le strade di New York City.I tacchi della notte scorsa sul treno del mattino. Il trucco di tre giorni prima ancora sul viso St. Vincent Daddys Home, il sesto album in studio di Annie Clark aka St. Vincent, è unaltra sfumatura di unartista in continua evoluzione, considerata da molti come una delle personalità più innovative e intriganti della scena musicale contemporanea. Annie Clark ha pubblicato il suo disco desordio come St. Vincent nel 2007, si intitolava Marry Me. I suoi album successivi hanno sempre rappresentato una crescita e una maturazione, ricordiamo Actor (2009), Strange Mercy (2011) e il quarto album St. Vincent che nel 2014 ha vinto il Grammy come Best Alternative Album, rendendola la seconda artista femminile vincitrice della categoria. Oltre ai suoi lavori solisti, St. Vincent lavora bene anche con altri artisti: le sue collaborazioni includono un album con David Byrne (Love This Giant del 2012), una performance come cantante e chitarrista dei Nirvana in occasione dellingresso della band nella Rock and Roll Hall Of Fame, e un duetto con Dua Lipa ai Grammy Awards del 2019. Nel 2017, al lavoro con il co-produttore Jack Antonoff, St. Vincent ha dato vita a MASSEDUCTION, un vero e proprio manifesto. Tanto ambizioso quanto accessibile, lalbum ha portato St. Vincent in Top 10 in UK e US e alla #1 dei migliori album del 2017 secondo il New York Times e il Guardian, e le ha assicurato un posto nelle classifiche di fine anno di The AV Club, Billboard, Entertainment Weekly, Mashable, The New York Daily News, NME, Paste, Pitchfork, Q, Stereogum, USA Today e molti altri. Lalbum del 2018, MassEducation, ha rivelato laltra dimensione di MASSEDUCTION. Registrato dal vivo in studio con Annie alla voce e Thomas Bartlett al piano in sole due notti nellagosto del 2017, lalbum metteva a nudo lincredibile composizione dei brani presenti nel suo predecessore, mostrandone alcuni come Slow Disco e Savior nella loro più totale e meravigliosa vulnerabilità. Nellinverno del 2019, quando la title track di MASSEDUCTION ha vinto un Grammy come Best Rock Song e lalbum ha vinto nella categoria Best Recording Package, il padre di St. Vincent è stato rilasciato dalla prigione. Così lei ha iniziato a comporre i brani che sarebbero poi stati raccolti in Daddys Home, chiudendo il cerchio di un viaggio iniziato con lincarcerazione del padre nel 2010 e che lha riportata a un vinile che suo padre le aveva fatto ascoltare durante la sua infanzia. Gli album che ha probabilmente ascoltato di più in tutta la sua vita. Musica che proviene dalla New York del 1971-1975 in cui tutto era tinto di toni seppia. Cruda. Sporca. Squallida. Preceduta da alcune anticipazioni quasi profetiche, la prima sintesi di questa nuova era di St. Vincent prende le sembianze di Pay Your Way In Pain, un sinuoso singolo di madido funk, pronto ad enfatizzare lincredibile vocalità della Clark e le sue doti con lintramontabile chitarra Ernie Ball Music Man. Il brano suona come se dei viaggiatori del tempo fossero arrivati dal futuro per prenotare una sessione agli Electric Lady nei primi anni 70. Il video di Pay Your Way In Pain, diretto da Bill Benz (regista dellimminente The Nowhere Inn, di cui St. Vincent è co-autrice e protagonista), ci presenta il mondo visivo di Daddys Home, un universo in cui una delle artiste più futuristiche di questa epoca si fionda nel tunnel senza fine dei varietà televisivi. Lalbum è stato prodotto da Annie Clark e Jack Antonoff, registrato da Laura Sisk, mixato da Cian Riordan e masterizzato da Chris Gehringer. Con la musica di Annie, Jack, Cian, Thomas, Evan Smith, Sam KS, Greg Leisz, Daniel Hart, Michael Leonhard, Linne Fiddmont e Kenya Hathaway. E con il contributo e la supervisione di Candy Darling. "And your wig, blonde, rolls home waving from the latest uptown trainI never wanna leave y